L’eccellenza della comunicazione off-line: il metodo SIE

Ciao a tutti!

Oggi voglio parlarvi brevemente del metodo di comunicazione che ho sviluppato e da quali esigenze è nato.

Prima di cominciare, vi spoilero che sotto all’articolo trovate il video in cui descrivo la presentazione del 2 marzo a Bologna, nel quale illustro brevemente il metodo e anche la struttura della presentazione, quindi se volete, se non vi va di leggere, potete passare direttamente al video. Devo dire che però questo articolo è venuto dopo il video, quindi c’è qualche informazione in più ;-D

Quelli che tra voi si occupano di comunicazione o ne hanno già sentito parlare, saranno d’accordo sul fatto che quando si parla di questo campo, lo si associa principalmente al dire le cose giuste, usare le parole giuste nel contesto giusto, magari supportate da un non-verbale congruo ed appropriato, in modo da raggiungere il proprio scopo comunicativo in maniera veloce ed efficace…giusto?

Ma cos’è che rende possibile tutto questo? Ve lo siete mai chiesti?

La descrizione che ho fatto sopra, infatti, è molto appropriata in una comunicazione on-line, tipo sui social, sul sito, e-mail marketing e via dicendo. Ma se quella stessa comunicazione la si vuole portare nel mondo off-line dobbiamo per forza tenere conto di un dettaglio fondamentale su cui quasi nessuno si focalizza: il proprio STATO!

Ebbene si, per sostenere le parole giuste serve lo stato giusto e questo vale anche per il non-verbale. Se ci si muove in modo didattico senza il supporto di uno stato adeguato, il risultato è una comunicazione macchinosa ed incongruente.

Per questo motivo mi sono sentito di sviluppare questo metodo che si concentra principalmente sulle caratteristiche tipiche della comunicazione off-line, una su tutte lo stato. Per comunicazione off-line intendo dal vivo, one-to-one oppure davanti ad un gruppo di persone.

C’è ovviamente spazio per la comunicazione tradizionale (parole giuste; non-verbale e para-verbale; ecc), in minima parte, giusto le basi.

Il metodo si chiama Strategie di Interazione Efficace e nasce per un’esigenza nella scuola e, più precisamente, nasce per l’esigenza dei docenti delle scuole.

I docenti infatti, hanno un ruolo che è identificabile come una missione. Loro hanno in mano la formazione dei futuri leader del nostro mondo, ma, cosa più importante, hanno in mano la responsabilità di formare gli esseri umani che incontreremo per strada e che a loro volta faranno progredire la nostra specie.

Questa è una enorme responsabilità, e saper interagire efficacemente, con il focus giusto è di fondamentale importanza.

E questo vale sia per i docenti delle scuole che per qualsiasi altro contesto off-line.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...